Chi siamo

Rossella Alessandrucci

ROSSELLA ALESSANDRUCCI

“Mi sono avvicinata attivamente al mondo dell’arte soltanto nel 2005 aprendo una piccola galleria in un quartiere emergente di Roma, tramite questa ho avuto modo di conoscere molti artisti e operatori del settore che hanno contribuito a distruggere la mia idea romantica dell’arte. Grazie alla consapevolezza acquisita oggi riesco maggiormente a distinguere un pensiero autentico da uno sovra-strutturato e così anche per la posizione territoriale della galleria.

Ero convinta che in quella zona potessi esprimere con maggiore libertà le idee degli artisti che sceglievo. Non è così, i canoni socio-intellettuali nella sostanza non cambiano tra un luogo e un altro, è cambiato invece il mio approccio all’Arte.

Ho ritenuto conclusa quell’esperienza nel 2015 e ora sono pronta a riaprire la parentesi in un altro quartiere più sobrio ed elegante ma con immutato il desiderio di chiamare artisti che abbiano forte il senso del presente.”

Rossella Alessandrucci

Scopri di più

Pasquale Sabatelli

PASQUALE SABATELLI

“Partito da un piccolo paese del Cilento, approdo a Salerno nel locale collegio detto il Serraglio, luogo di arti e mestieri, qui lungo il corso degli anni, In una larga stanza che affaccia sul golfo della città, mi dedico allo studio del violoncello, del pianoforte e in seguito del fagotto. Seguono tre anni in Sicilia, al Massimo Bellini di Catania, poi nella città delle mie aspirazioni giovanili, Roma.

Per quarant’anni nell’orchestra del Teatro dell’Opera ho avuto modo di svolgere l’attività di fagottista. Ma ciò che ho avvertito e fatta mia è stata la natura del luogo: il Teatro. Il Teatro nelle sue diverse manifestazioni dell’arte: l’opera lirica, danza e coreografia, scenografia, regia con luci e movimenti scenici. Affianco nel tempo composizioni per piccole formazioni, per pianoforte solo e con voce.

Oggi, voglio raccogliere ed estendere le mie precedenti esperienze nel campo musicale per far sì che i protagonisti delle nuove musiche trovino presso Bianco Contemporaneo lo spazio dove presentare le loro composizioni, anche interagendo con i fruitori presenti. È questo il mio proposito e impegno perché i compositori-interpreti-improvvisatori lascino un segno autentico di questo nostro tempo.

Pasquale Sabatelli